Vai all'Homepage
EMERGENZA ALLUVIONE facebook      twitter     
Mappa del sito Aiuto
 
 


Home \  Ho Necessità di \  Servizi Ambientali \  Aree non metanizzate

Agevolazioni per l'acquisto di gasolio e gpl ad uso combustibile in zone non metanizzate.

La legge finanziaria 2010 (L.23 dicembre 2009, n. 1911) non ha previsto la reiterazione delle agevolazioni sul gasolio e sul gas di petrolio liquefatto impiegati nelle frazioni parzialmente non metanizzate dei comuni ricadenti nella zona climatica E, di cui all’art. 13, comma 2,della legge 28 dicembre 2001, n. 448.

L’Agenzia delle Dogane ha fornito un’interpretazione di questa mancata reiterazione precisando che il beneficio risulta invece ad oggi applicabile alle sole frazioni, non metanizzate della zona climatica E, appartenenti a Comuni metanizzati che ricadono nella medesima zona climatica E, intese secondo la lettera del citato art. 4, del d.l. n. 268/2000 come "….porzioni edificate ubicate a qualsiasi quota, al di fuori del centro abitato ove ha sede la casa comunale, ivi comprese le aree su cui insistono case sparse".

Alla luce di quanto sopra hanno diritto all’agevolazione le utenze che nella CARTOGRAFIA soddisfano tutti i seguenti requisiti:

- risultano ubicate all’esterno del centro abitato (indicato in blu)

 

 

 

 

- risultano ubicate all’esterno delle fasce metanizzate (indicate in rosa e verde), oppure sono all'interno ma la spesa di allacciamento, a causa di impedimenti naturali o di infrastrutture o di servitù, abbiano un'eccessiva onerosità di allacciamento (comprovata da preventivo emesso dalla ditta concessionaria del servizio di erogazione e gestione della rete di distribuzione del gas metano) e sia eccedente a 6.000,00 EURO Iva esclusa.

 La CARTOGRAFIA  approvata dal Consiglio Comunale con delibera n. 37 del 10 giugno 2014 individua come zone non metanizzate le aree esterne ad una fascia di 80 metri dalla più vicina conduttura del gas.
Va precisato che la distanza di 80 metri deve misurarsi tra la più vicina conduttura gas e l'edificio nel quale il combustibile viene utilizzato, ossia lo stabile dove è ubicato il l’impianto termico.

Che cosa fare per avere le agevolazioni:

 

 

 

  1. Verificare sulla CARTOGRAFIA allegata alla deliberazione di Consiglio Comunale n. 37 del 10 giugno 2014 se l’utenza per cui si chiede lo sgravio fiscale risulta in area non metanizzata, ossia se lo stesso è posto a più di 80 metri dalla più vicina conduttura gas.
  2. Compilare una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà secondo il modello consegnato dal fornitore;
  3. Consegnare la dichiarazione direttamente alla ditta fornitrice del combustibile, che provvederà a fornire lo stesso a prezzo agevolato.
Pagina a cura del Ufficio Sistemi Informativi - Ultimo Aggiornamento: 19-06-2014 10:05
 
 
   

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!

inizio pagina