Vai all'Homepage
EMERGENZA ALLUVIONE facebook      twitter     
Mappa del sito Aiuto
 
 


Home \  Ho Necessità di \  Lavorare

Formazione-lavoro nella Regione Veneto

Per consultare le informazioni segui il collegamento

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Libretto del lavoro

Con l'entrata in vigore del Decreto Legislativo n.267 del 19.12.2002, recante Disposizioni modificative e correttive del D.Lgs.n. 181/2000, recante norme per agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, in attuazione dell'art.45, comma 1, lettera a) della Legge n.144/1999, il libretto di lavoro non viene più rilasciato.
Tale norma infatti, all'art.8, abroga totalmente la Legge 112/1935, istitutiva del libretto del lavoro.

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Bandi di concorso nella pubblica amministrazione

Nella Pubblica Amministrazione l'assunzione di lavoratori avviene mediante:

  • selezione pubblica dalle liste del collocamento;
  • selezione per Pubblico concorso.

Per partecipare a concorsi nella Pubblica Amministrazione (e quindi anche nei Comuni), occorre:

  • possedere i requisiti previsti dalla legge ed indicati sul bando di concorso o selezione pubblica;
  • presentare domanda di partecipazione, redatta e sottoscritta in conformità al bando, entro i termini previsti;
  • classificarsi in posizione utile nella graduatoria finale redatta in esito al superamento di selezione di merito e/o esame
    di idoneità.


Presso la Biblioteca comunale è possibile consultare la Gazzetta Ufficiale, sul quale sono pubblicati periodicamente i concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni in Italia.
Presso l'Albo pretorio comunale (Sede Municipale) sono esposti i bandi di concorso indetti dalle Pubbliche Amministrazioni della provincia di Verona (quelle che ne hanno trasmesso copia).

Presso il Settore Risorse Umane e Organizzazione del Comune è possibile ottenere ogni informazione in merito ai concorsi e selezioni pubbliche banditi dal Comune di San Martino Buon Albergo.

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Infortunio sul lavoro

Quando la prognosi, in seguito ad infortunio sul lavoro, è superiore ai tre giorni, è obbligatoria la denuncia da parte del datore di lavoro.

Cosa occorre:

  • Presentazione della denuncia da parte del datore di lavoro;
  • Allegare il certificato medico dell'infortunato.

Dove rivolgersi: Ufficio Protocollo del Comune - Tel. 045 8874111

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Invalidità - categorie protette

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO

Le persone iscritte nelle apposite liste presso il Servizio per il collocamento mirato competente per territorio (per il Comune di S. Martino B. A. = Servizio per il collocamento mirato c/o la Provincia di Verona) appartenenti alle categorie
protette (invalidi, vedove, orfani, ecc.) possono accedere al lavoro nella Pubblica Amministrazione (e quindi anche nei Comuni) con le modalità previste dalla legge n. 68/1999 sul collocamento obbligatorio.

Il Comune di San Martino Buon Albergo ove ne ricorra la necessità è solito stipulare apposita convenzione con il competente Servizio per il collocamento mirato c/o la Provincia di Verona, per la disciplina delle modalità per la copertura di posti vacanti destinati a personale appartenente alle categorie protette secondo le vigenti indicazioni di legge.

 

DOVE E A CHI RIVOLGERSI

Presso il Settore Risorse Umane e Organizzazione del Comune è possibile ottenere ogni informazione in merito

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Accesso al lavoro nella pubblica amministrazione

Le modalità per accedere al lavoro nella Pubblica Amministrazione (e quindi anche nei Comuni) sono le seguenti:

a) Assunzioni a tempo indeterminato, mediante:

  • selezione in seguito a chiamata numerica tra i disoccupati iscritti nelle apposite
    liste presso i Centri per l'impiego competenti per territorio (per il Comune di S. Martino B. A. = Centro per l'impiego di Verona), per la copertura di posti vacanti per il cui profilo professionale è sufficiente il titolo di studio della scuola dell'obbligo; con le modalità previste dalla legge n. 68/1999 sul collocamento obbligatorio, attingendo tra i disoccupati iscritti nelle apposite liste presso il
    Servizio per il collocamento mirato competente per territorio (per il Comune di S. Martino B. A. = Servizio per il collocamento mirato pdi Verona) , per la copertura di posti vacanti, per il cui profilo professionale è sufficiente il titolo di studio della scuola dell'obbligo, con personale appartenente alle categorie protette (vedere alla voce INVALIDITA' - CATEGORIE PROTETTE);
    selezione in seguito ad indizione di concorso pubblico, per la copertura di posti vacanti per il cui profilo professionale è richiesto titolo di studio superiore alla scuola dell'obbligo (vedere alla voce BANDI DI CONCORSO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE);


b) Incarichi a tempo determinato, mediante:

  • selezione numerica tra i disoccupati iscritti nelle apposite liste presso i Centri per l'impiego competenti per territorio (per il Comune di S. Martino B. A.=Centro per l'impiego di Verona) ai sensi dell'art. 16 della legge n. 56/1987, per incarichi temporanei per il cui profilo professionale è sufficiente il titolo di studio della scuola dell'obbligo;
  • apposita selezione pubblica o scorrimento di graduatoria valida redatta in esito a concorso pubblico, per incarichi temporanei per il cui profilo professionale è richiesto titolo di studio superiore alla scuola dell'obbligo;
  • contratto di fornitura di lavoro temporaneo, attraverso agenzie appositamente autorizzate, per lo svolgimento di mansioni temporanee cui non è possibile provvedere con il personale in servizio o attraverso il reclutamento ordinario;
  • con le modalità previste dalla legge n. 468/1997, impiego di lavoratori socialmente utili (L.S.U.), avviati dai Centri per l'impiego competenti per territorio (per il Comune di S.Martino B. A. = Centro per l'impiego di Verona), sulla base di apposite liste di lavoratori in cassa integrazione speciale, per lo svolgimento di mansioni temporanee in posti il cui profilo professionale è attinente alla qualifica posseduta.


DOVE E A CHI RIVOLGERSI

Presso il Settore Risorse Umane e Organizzazione del Comune è possibile ottenere ogni informazione in merito.

 

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Pensione

INPDAP

(Istituto Nazionale di previdenza per i dipendenti dell'Amministrazione Pubblica)

 

INPS

Cosa occorre: Libretto di pensione INPS

COME FARE

Presso la sede locale dell'INPS occorre riempire il modulo per la riscossione della pensione. Di solito questa operazione viene fatta nello stesso momento in cui si presenta la domanda di pensione

DOVE E A CHI RIVOLGERSI

Presentarsi all'ufficio postale prescelto per il pagamento, con il libretto di
pensione nel giorno prefissato dall'ufficio secondo la lettera iniziale del proprio cognome. Se si possiede un conto corrente postale si può ricevere la pensione direttamente con accredito sul proprio conto, così è possibile ritirare la pensione quando si vuole. Si può riscuotere la pensione
anche in banca, presso l'agenzia che si desidera, purché quest'ultima sia stata indicata nella domanda di pensione. Se si possiede un conto corrente o un libretto in una banca convenzionata con l'INPS, si può ricevere la pensione direttamente con accredito sul proprio conto.

E' possibile ricevere la pensione anche a casa mediante un assegno circolare. In questo caso, però, se l'assegno dovesse essere rubato o smarrito, l'INPS non si assume alcuna responsabilità.

INPS-Direzione Provinciale di Verona

centralino tel.: 045-5938111

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23

Bandi di concorso negli altri Enti

Per consultare le informazioni segui il collegamento

Ultimo Aggiornamento: 01-09-2008 12:23
 
 
   

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!

inizio pagina