Vai all'Homepage
EMERGENZA ALLUVIONE facebook      twitter     
Mappa del sito Aiuto
 
 


Home \  Ho Necessità di \  Servizi Demografici \  Ufficio polizia cimiteriale

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58

Ufficio polizia cimiteriale

SETTORE SERVIZI DEMOGRAFICI

Piazza del Popolo, 36 - CAP 37036 Tel 045 8874308 - Fax 045 8874253
P.Iva 00333790236 E-mail : posta@comunesanmartinobuonalbergo.it

RESPONSABILE DEL SETTORE : dr.ssa MANTOVANI Maddalena
Telef.: 045.8874.203 / Fax : 045.8874.253
e-mail : mmantovani@comunesanmartinobuonalbergo.it

ORARI:

Lunedì : dalle 08,30 alle 12,30
Martedì : dalle 10,00 alle 13,00 e pomeriggio dalle 15,30 alle 17,30
Mercoledì : dalle 10,00 alle 13,00
Giovedì : CHIUSO TUTTO IL GIORNO
Venerdì dalle 08.30 alle 12.00
Sabato (aperto il 2° e il 4° del mese ) : dalle 09,00 alle 12,00 .
Il sabato è aperto solo per certificati e carte di identità

ORARI CIMITERI COMUNALI:

INVERNALE ( = ora solare ) : dalle ore 08,00 alle ore 17,00

ESTIVO ( = ora legale ) :  dalle ore 08,00 alle ore 18,00

 

UFFICIO DI POLIZIA CIMITERIALE

Si occupa dell'assegnazione di sepolture nei cimiteri comunali rilasciando, ove occorre, la relativa concessione.
Si occupa anche di tutte le altre operazioni legate alla permanenza delle salme nei cimiteri: traslazioni, esumazioni, estumulazioni, riduzione in resti ossei, ecc. … .

- GABRIELI Luigi - 045.8874.251
lgabrieli@comunesanmartinobuonalbergo.

 

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58

Tipologie di sepoltura

Le sepolture sono fondamentalmente di quattro tipi:

a) Fossa terranea

b) Loculo cimiteriale

c) Loculo ossario

d) Tomba di Famiglia

Salvo la fossa terranea, tutte le altre sepolture sono soggette al pagamento di un prezzo di concessione, oltre alle spese inerenti la sepoltura in sé ( chiusura loculo, apertura sigilli, ecc. … ) .

Per la fossa terranea è previsto il rimborso delle spese secondo il tariffario approvato dalla Giunta Comunale. Anche per l'apposizione dela lapide sulla fossa terranea è previsto il pagamento di un diritto secondo il tariffario.

UFFICIO DI POLIZIA CIMITERIALE

Si occupa dell'assegnazione di sepolture nei cimiteri comunali rilasciando, ove occorre, la relativa concessione.Si occupa anche di tutte le altre operazioni legate alla permanenza delle salme nei cimiteri: traslazioni, esumazioni, estumulazioni, riduzione in resti ossei, ecc. … .

LA FOSSA TERRANEA

 È' concessa gratuitamente per un minimo di dieci anni. Vuol dire che il defunto può rimanere per un periodo minimo di dieci anni, ma può anche restarci qualche anno in più. Dipende dall'andamento dei decessi e dallo spazio a disposizione.Ci sono comunque da pagare delle somme per lo scavo della fossa e per la collocazione della lapide (vds. tariffe )Alla scadenza, previo avviso, si procede alla esumazione con raccolta dei resti ossei.Chi è interessato alla conservazione dei resti ossei può :

- acquistare un loculo ossario

- collocare i resti ossei assieme ad un altro defunto ( co-sepoltura )

- far trasferire le ossa in un altro cimitero

Per i defunti per i quali non si provvede alla conservazione dei resti ossei, si provvede alla dispersione nell'Ossario Comune.

IL LOCULO CIMITERIALE

Il loculo cimiteriale viene concesso per un periodo di trent'anni e può essere rinnovato per una sola volta per 10, 20 o 30 anni. Può essere acquistato anche per persone ancora viventi, purchè abbino superato i 70 anni di età.Il prezzo delle concessioni è stabilito dall'Amministrazione Comunale .Allo scadere della concessione, se non si rinnova, l'Ufficio provvede all'estumulazione delle salme.Se la salma è completamente mineralizzata, si potrà procedere al recupero dei resti ossei, come indicato nel capoverso riguardante le fosse terranee.Se la salma non è completamente mineralizzata si provvede alla re-inumazione o alla cremazione secondo le modalità previste dal Regolamento Comunale.La salma dovrà rimanere per terra per cinque anni o per due anni a seconda che, al momento dell'estumulazione, sia trattata con prodotti enzimatici ( approvati dal Ministero della Sanità ) che riavviano il processo di consumazione interrotto o non concluso.

IL LOCULO OSSARIO

Il loculo ossario viene concesso per un periodo di trent'anni e può essere rinnovato per una sola volta, come già visto per i loculi cimiteriali, e si utilizza per ospitare resti ossei o per ceneri.Non può essere acquistato per persone ancora viventi salvo il caso di persone intenzionate ad essere cremate.Il prezzo delle concessioni è stabilito dall'Amministrazione Comunale .Allo scadere della concessione, se non si rinnova, l'Ufficio provvede all'estumulazione dei resti ossei o delle ceneri.

LA TOMBA DI FAMIGLIA

Le tombe di famiglia vengono costruite periodicamente dal Comune e non c'è quindi sempre disponibilità, come capita per gli altri tipi di sepoltura.Le nuove concessioni per tombe di famiglia, comunque, durano novantanove anni, rinnovabili .Il prezzo viene stabilito di volta in volta dall'Amministrazione Comunale in relazione ai costi che vengono sostenuti per la loro realizzazione.All'interno delle tombe di famiglia la disposizione delle salme, il momento dell'estumulazione, eventuali riordini, ecc. …, vengono stabiliti direttamente dalla Famiglia e non dagli Uffici Comunali.

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58

Concessioni cimiteriali

LA CONCESSIONE CIMITERIALE

La concessione cimiteriale è un tipo di contratto che consente al privato di poter usare un bene pubblico in esclusiva per un determinato periodo di tempo versando un prezzo come corrispettivo.Il cittadino chiede ( vds. modello domanda ) l'assegnazione di un determinato tipo di sepoltura e l'Ufficio glielo attribuisce secondo le modalità previste dal Regolamento Comunale vigente.

L'ASSEGNAZIONE DEI LOCULI

In particolare si sottolinea, per quanto riguarda l'assegnazione dei loculi, che i loculi di nuova costruzione vengono assegnati in stretto ordine numerico al momento della richiesta, mentre i loculi già utilizzati possono essere assegnati seguendo la volontà dei richiedenti.

PAGAMENTO & RILASCIO DELLA CONCESSIONE

Le concessioni sono soggette al pagamento di un importo che viene aggiornato ogni anno secondo l'indice ISTAT ( vds. tabella Importi e tariffe)Una volta eseguito il versamento si provvede immediatamente al rilascio della concessione

SCADENZA DELLA CONCESSIONE

E' molto importante che i familiari del defunto stiano attenti alla scadenza della concessione.In ogni caso il Comune, ogni anno, affigge degli avvisi di scadenza per quanti non hanno provveduto a rinnovare in tempo le loro concessioni.Dopo la pubblicazione degli avvisi di scadenza, se nessun familiare si è presentato per reclamare la salma, il defunto viene messo in lista per l'estumulazione .

RINNOVO DELLA CONCESSIONE

E' possibile rinnovare la concessione per una sola volta quando questa sia scaduta per altri 10, 20 o 30 anni.Si versa il prezzo vigente al momento della domanda di rinnovo e viene rilasciata immediatamente una nuova concessione.E' possibile il rinnovo anticipato fino a 5 anni prima della scadenza secondo le modalità e i prezzi indicati nel Regolamento.

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58

Esumazioni e estumulazioni

ESUMAZIONI

Le esumazioni riguardano le salme collocate nelle fosse terranee.Vengono eseguite seguendo il turno di rotazione dei campi cimiteriali.Il turno ordinario varia da cimitero a cimitero, ma comunque non può mai essere inferiore ai dieci anni , salvo autorizzazione Ministeriale ( ora Regionale ) .Nel cimitero del Capoluogo, dove c'è il turno di rotazione più veloce, le salme rimangono per terra dai 15 ai 23 anni . Negli altri cimiteri ( Marcellise, Ferrazze, Mambrotta ) il periodo di rotazione va dai 30 anni in su.

ESUMAZIONI STRAORDINARIE

I familiari possono chiedere, prima del decorso dei dieci anni, l'esumazione della salma perché sia traslata in altra sepoltura.Per richiedere l'esumazione straordinaria bisogna fare un'apposita domanda (vds.modello) ed effettuare il versamento dei diritti previsti in tariffa.L'esumazione è soggetta a limitazioni igienico-sanitarie e quindi non è garantito che possa andare a buon fine.

ESTUMULAZIONI

a) Le estumulazioni

Le estumulazioni riguardano le salme collocate nei loculi cimiteriali , nei loculi ossario e nelle tombe di famiglia.

b) Dalle Tombe di Famiglia

Le estumulazioni nelle tombe di famiglia, salvo il caso di abbandono del sepolcro accertato, si fanno solo dietro specifica richiesta della Famiglia .

c) Dai Loculi Cimiteriali

Le estumulazioni dai loculi cimiteriali vengono eseguite alla scadenza della concessione, quando non ci sia stato rinnovo. Sono le estumulazioni ordinarie programmate.

d) Dai Loculi ossario

Le estumulazioni dai loculi ossario si eseguono anch'esse alla scadenza della concessione che non sia stata rinnovata . Non essendo soggetta a limitazioni igienico-sanitarie, può essere eseguita in qualsiasi momento e, se i resti ossei non sono reclamati, vengono immediatamente avviati all'ossario comune.

 e) Gli avvisi di scadenza

Ogni anno l'Ufficio fa affiggere degli avvisi di scadenza per quanti non hanno provveduto a rinnovare in tempo le loro concessioni.Dopo la pubblicazione degli avvisi di scadenza, se nessun familiare si è presentato per reclamare la salma, il defunto viene messo in lista per l'estumulazione .

f) Il calendario delle estumulazioni

Il calendario dei giorni di estumulazione viene comunicato, per quanto possibile, ai familiari noti .

g) Esito dell'estumulazione

Se l'estumulazione non dà esito favorevole , i resti mortali possono essere reinterrati aggiungendo dei prodotti, approvati dal Ministero della Sanità, che consentano il riavvio o portino a conclusione, il processo di consumazione oppure possono essere avviati alla cremazione secondo quanto previsto dal Regolamento Comunale.Dopo un periodo di tempo che varia dai due ai cinque anni, i familiari vengono avvisati dell'esumazione definitiva.A questo punto, se la famiglia non ha disposto per un loculo ossario, per la co-sepoltura o per la traslazione ad altro cimitero, i resti ossei vengono dispersi nell'ossario comune.

h) Estumulazione ordinaria a richiesta dei familiari

L'estumulazione è considerata ordinaria anche quando sia chiesta dai familiari, purchè siano trascorsi almeno 20 anni dalla prima tumulazione.In questo caso c'è una tariffa da pagare, ma non è necessaria la presenza del medico come nel caso di estumulazione straordinaria .

ESTUMULAZIONI STRAORDINARIE

 a) L'estumulazione straordinaria

Le estumulazioni sono straordinarie quando vengono richieste dai familiari prima che siano trascorsi 20 anni dalla data della prima tumulazione.

b) Precauzioni igienico-sanitarie

Dal momento che sono soggette a limitazioni igienico-sanitarie, è necessaria la presenza di un medico che accerti che l'operazione si può fare senza pericolo per gli operatori. Se non è possibile mettere in sicurezza il feretro o se vi è pericolo per la salute pubblica, non si può procedere con l'estumulazione.

 c) Estumulazione per traslazione

Normalmente l'estumulazione straordinaria è finalizzata alla traslazione verso altra sepoltura dello stesso tipo nello stesso cimitero ( da loculo a loculo ) o in altri cimiteri. Se invece si vuole procedere all'inumazione del feretro, è necessario che prima vengano fatti degli interventi tecnici per assicurare la consumazione della salma nel rispetto dei tempi previsti per l'inumazione nel terreno.

d) Le formalità : domanda, versamenti, …

Per l'estumulazione straordinaria è necessario presentare una domanda ( vds. modello ) ed effettuare dei versamenti sia al Comune che all'Azienda Sanitaria .Viene fissato l'appuntamento per data e ora dell'intervento .

e) Il loculo rimasto libero

Una volta che l'estumulazione straordinaria sia stata effettuata, il loculo liberato si considera rinunciato e rientra nella disponibilità del Comune e non sono previste compensazioni per il periodo di concessione non goduto.

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58

Cremazione

Oltre alla cremazione delle salme chiesta al momento del decesso (vds. i paragrafi dello Stato Civile) è possibile la cremazione dei RESTI MORTALI e dei RESTI OSSEI.

Per RESTO MORTALE si intende generalmente una salma indecomposta dopo 10 anni dalla inumazione ( sepoltura in terra ) o dopo 20 anni dalla tumulazione ( sepoltura in loculo cimiteriale o altro manufatto ) . Se al termine della concessione ( 30 anni ) la salma non è ancora completamente decomposta, oltre al riseppellimento per terra, i familiari possono chiedere la cremazione dei resti mortali. Va fatta apposita domanda presso gli uffici comunali che indicheranno tempi, modi e costi dell'operazione. Allo stesso modo si possono far cremare i resti ossei. Lo scopo di tali operazioni è evidentemente quello di poter recuperare tempo e spazio per dare degna sepoltura ai nostri cari  anche con sistemazioni diverse che solo le urne cinerarie consentono. E' infatti possibile, oltre le varie soluzioni classiche, conservare le urne cinerare presso il PROPRIO DOMICILIO con una modica spesa ( circa 60 euro ). Chiedere informazioni agli Uffici Comunali.

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58

Altre operazioni cimiteriali

TRASLAZIONE

La traslazione è l'operazione di spostamento di un feretro, una cassetta di resti ossei o un'urna cineraria, da una sepoltura ad un'altra all'interno dello stesso cimitero o in altri cimiteri.Si accompagna generalmente all'estumulazione .La traslazione è consentita quando non ci siano problemi igienico-sanitari .

CO-SEPOLTURA

a) La co-sepoltura

La co-sepoltura è l'operazione con la quale si immette una cassetta di resti ossei, un'urna cineraria, o un feretro, in una sepoltura ( fossa terranea , loculo cimiteriale o loculo ossario ) che ospita già a sua volta una cassetta, urna o feretro.

b) Quando si può

La co-sepoltura è possibile solo dove ci sia lo spazio per poterla realizzare ed è consentito immettere cassette, urne o feretri, fino a che ve ne stanno.Le concessioni perpetue possono accogliere solo cassette di resti ossei o urne e non nuovi feretri.

c) Domanda e spesa

Ogni elemento che viene immesso deve essere autorizzato ( vds. domanda ) e soggetto all'apposita tariffa.

Pagina a cura del Settore Demografico - Ultimo Aggiornamento: 14-09-2018 12:58
 
 
   

Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!

inizio pagina