Tags:

Da venerdì 13 al 3 dicembre in Veneto entrerà in vigore una nuova ordinanza firmata dal Governatore Zaia per il contenimento dei contagi da Coronavirus.

In particolare:
  • non sarà più permesso passeggiare nelle strade e nelle piazze dei centri storici delle città e nelle aree affollate
  • nei giorni prefestivi restano chiuse le grandi e medie strutture di vendita, sia a esercizio unico che con più negozi, compresi i parchi commerciali (Outlet). Restano aperti solo gli alimentari, farmacie e parafarmacie, tabaccherie ed edicole. 
  • nei giorni festivi è vietato ogni tipo di vendita anche dei negozi di vicinato, ad eccezione delle medesime categorie e degli alimentari. 
  • nei negozi può entrare una persona per nucleo familiare, salvo per accompagnare soggetti con difficoltà o minori di 14 anni. 
  • Il mercato all'aperto è vietato se non nei Comuni in cui i sindaci abbiano approntato un piano che preveda la perimetrazione dell'area all'aperto, un unico varco di accesso e uno di uscita, ci sia una sorveglianza che verifichi le distanze, l'assembramento e il controllo dell'accesso. 
  • nelle competizioni sportive che si svolgono in Veneto, gli sportivi e tutti gli accompagnatori possono accedere se in possesso di una certificazione di aver svolto il test in un periodo di tempo non anteriore a 72 ore prima della gara. 
Si allega il testo completo dell’ordinanza
Attachments:
Download this file (ordinanzacentocinquantuno.pdf)ordinanzacentocinquantuno.pdf[ ]450 kB

Tags:

E' stato firmato il nuovo Dpcm che istituisce un regime di chiusure differenziate a seconda della fascia di rischio contagio Coronavirus alla quale appartiene ogni Regione.
Si riassumono brevemente le principali misure valide su tutto il territorio nazionale, compresa la Regione Veneto che, al 6 novembre, è stata inserita in zona di rischio gialla.

CHIUSURE
Coprifuoco dalle 22.00 alle 5.00.
Nelle giornate festive e prefestive chiuse le medie e grandi strutture di vendita, a eccezione delle farmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole

SPOSTAMENTI e TRASPORTI
Sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze.
Coefficiente di riempimento massimo del 50% sui mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale.

SCUOLE
Incremento della didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo attività laboratori in presenza.
Attività in presenza per scuole elementari e medie ma con uso obbligatorio delle mascherine.

Si allega testo completo del DPCM in vigore dal 6 novembre al 3 dicembre 2020.

 

Attachments:
Download this file (Dpcm_4_novembre_2020.pdf)Dpcm_4_novembre_2020.pdf[ ]4154 kB
Download this file (infografica aree criticità.pdf)infografica aree criticità.pdf[ ]1204 kB

Tags:

Nella notte tra il 12 e il 13 ottobre è stato firmato dopo parere delle Regioni, il dpcm con le nuove misure per il contrasto al contagio da Covid. Le misure saranno valide per i prossimi trenta giorni.
Si riportano di seguito le principali novità e si allega il DPCM in oggetto.

MASCHERINE
E' fatto obbligo sull'intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all'aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande. Vengono esclusi dall'obbligo tutti quelli che fanno attività sportiva, i bambini sotto i 6 anni, i soggetti con patologie e disabilità incompatibili con l'uso della mascherina. 
Fortemente raccomandato l'utilizzo dei dispositivi anche all'interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.

FESTE
Non riapriranno le sale da ballo e le discoteche, all'aperto o al chiuso. 
Via libera a fiere e congressi.
Feste vietate in tutti i luoghi al chiuso e all'aperto. 
Consentite le cerimonie civili o religiose con partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti. Evitare di ricevere persone non conviventi in numero superiore a 6 nelle abitazioni private.

GITE SCOLASTICHE
Sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, fatte salve le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento, nonché le attività di tirocinio.

RISTORAZIONE E BAR
Le attività dei servizi di ristorazione sono consentite fino alle 24 con servizio al tavolo e sino alle 21 in assenza di servizio al tavolo. 
Consentita la ristorazione con consegna a domicilio e d’asporto.
Divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le 21.

CINEMA E CONCERTI

Per gli spettacoli resta il limite di 200 partecipanti al chiuso e di 1000 all'aperto, con il vincolo di un metro tra un posto e l'altro e di assegnazione dei posti a sedere. 
No a eventi che implichino assembramenti, e in cui non sia possibile mantenere le distanze. 

STADI
Il pubblico alle competizioni sportive è consentito con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori all'aperto e 200 al chiuso. Anche qui va garantita la distanza di un metro e la misurazione della febbre all'ingresso. 

SPORT
Saranno vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale. Solo le società professionistiche e ‒ a livello sia agonistico che di base ‒ le associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP), potranno praticare sport di contattoi, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali.

SMARTWORKING
Il governo chiede di incrementare lo smartworking, sia nel privato che nella PA. 
Attachments:
Download this file (dPCM-13-ottobre-2020.pdf)dPCM-13-ottobre-2020.pdf[ ]3268 kB

Tags:

Si allega il nuovo Dpcm con le misure restrittive anti-Covid, in vigore dal 26 ottobre al 24 novembre.

Le principali modifiche introdotte sono:

  • Stop alle 18 per bar e ristoranti, anche la domenica e i festivi. Consentita la consegna a domicilio e fino alle 24 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze
  • Stop a palestre, piscine, teatri, cinema, impianti sciistici e sale giochi. Vengono sospese le attività sportive di squadra, svolti sia all'aperto che al chiuso. Restano invece consentiti gli eventi e le competizione di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, ma a porte chiuse
  • Stop a fiere, congressi, convegni in presenza, che si possono tenere solo a distanza. Le crimonie pubbliche si devono svolgere senza la presenza di pubblico
  • Dalle materne alle medie la scuola resta in presenza, mentre alle superiori didattica a distanza fino al 75%
  • Viene "fortemente raccomandato" a tutti i cittadini di non spostarsi, con mezzi privati o pubblici, se non per motivi di lavoro o di salute

 

 

 

Attachments:
Download this file (DPCM_20201024.pdf)DPCM_20201024.pdf[ ]1620 kB
Download this file (DPCM_20201024_allegati.pdf)DPCM_20201024_allegati.pdf[ ]3841 kB

Tags:

CON  DELIBERA  DI  GIUNTA  COMUNALE  DEL  GIORNO  29  MAGGIO  2020  ( specificare i numeri definitivi di approvazione)    VIENE    DISPOSTO :

1. SPOSTAMENTO DELLA PRIMA RATA IMU  DAL  16  GIUGNO 2020   AL  16  SETTEMBRE  2020.

 Il versamento della prima rata IMU anno 2020  ordinariamente  previsto con scadenza  il  giorno  16 giugno 2020, è stato differito fino al 16 settembre 2020.  E’ certamente possibile versare l’IMU  con riferimento alla scadenza di giugno, è parimenti ammesso il versamento entro il  termine del  16 settembre senza applicazione di sanzioni ed interessi.

2. DIFFERIMENTO VERSAMENTI IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA’

I versamenti afferenti all’imposta comunale sulla pubblicità, di carattere permanente,  scadenti nel primo semestre dell’anno 2020  sono tutti posticipati  al  giorno   31 luglio  2020.

3. DIFFERIMENTO DELLE SCADENZE DELLE RATE RELATIVE AI PIANI DI RATEAZIONE DISPOSTI DAL  COMUNE  CON  RIFERIMENTO  ALLA  TARI  E ALL’IMU.

La rate dei piani di rateazione disposti dal Comune di San Martino B.A.  e relative  all’IMU e alla TARI sono sospese relativamente ai mesi di :  marzo; aprile;  maggio; giugno; luglio e agosto.

Le rate sospese   sono  posticipate di  6 mesi,  posticipando  conseguentemente  di  6 mesi   tutte le scadenze dei piani di rateazione già  approvati e relative al periodo  da settembre 2020 in avanti.

4. INTRODUZIONE NUOVE  AGEVOLAZIONI  RISPETTO ALLA TOSAP.

La Giunta Comunale ha disposto una agevolazione del  50%  rispetto all’aliquota ordinaria per tutte le concessioni relative  alle occupazioni di suolo pubblico  con  banchi di mercato  e  una riduzione ulteriore, rispetto a quella disposta dal legislatore che ha previsto l’esenzione d’imposta per  i mesi di :  maggio; giugno; luglio; agosto ; settembre  e ottobre  per le occupazioni di suolo pubblico dei pubblici esercizi,  introducendo la riduzione del 30% della tariffa applicabile.

Coloro che hanno diritto alle riduzioni sopra indicate e hanno già versato l’imposta per tutto l’anno,  hanno automaticamente  diritto  al  rimborso della maggiore imposta già versata.

Risorse Utili Emergenza Covid-19

Torna all'inizio del contenuto