SAN MARTINO BUON ALBERGO: AL VIA I LAVORI PER IL NUOVO POLO CULTURALE
L’EX SCUOLA SALGARI OSPITERÀ LA BIBLIOTECA COMUNALE

Lunedì 12 aprile partiranno ufficialmente i lavori di riqualificazione dell’ex scuola Salgari. Dopo un complesso iter burocratico, le imposizioni del patto di stabilità e un contenzioso – poi dichiarato inammissibile – aperto da Inarcassa, l’Amministrazione comunale di San Martino Buon Albergo può dare il via alla ristrutturazione edilizia dell’edificio destinato a diventare il nuovo Polo Culturale a disposizione dell’intera cittadinanza.

“Cultura, arte, musica e condivisione: sono le parole d’ordine alla base di questo progetto, che ci vede da diverso tempo impegnati per realizzare un edificio aperto a tutti i cittadini, privo di barriere architettoniche e innovativo dal punto di vista tecnologico ed energetico. Come Amministrazione abbiamo scelto di ridare nuova vita a questo luogo, trasformandolo in uno spazio d’incontro e di cultura e non destinandolo ad uffici pubblici come da un iniziale progetto degli anni 2000. La ditta appaltatrice è pronta ad iniziare i lavori che partiranno il giorno 12 aprile: siamo consapevoli che ci saranno alcuni disagi per i cittadini, perché l'area attualmente utilizzata a parcheggi verrà recintata. Invitiamo tutti quindi ad utilizzare in alternativa il parcheggio della stazione (Carlo Alberto Dalla Chiesa), di piazzale Fallaci e Maestri del Lavoro. Disagi che sicuramente saranno compensati dal risultato finale, perché restituiamo alla nostra comunità un luogo in cui molti cittadini hanno vissuto la propria infanzia” racconta l’Assessore ai Lavori Pubblici e alla Sicurezza Davide Brusco.

Spazi culturali e sede delle Associazioni ma anche nuova casa della Biblioteca Don Milani che avrà dunque a disposizione più spazi e più servizi, con la consultazione digitale dei cataloghi, postazioni internet e espositori per riviste. L’ex scuola elementare – rimasta vuota dal 2000 ad eccezione di pochi spazi destinati ad uffici – ospiterà anche un'aula studio della biblioteca, due aule polivalenti che all'occorrenza potranno trasformarsi in una sala convegni da 100 posti, una sala prove per la musica e spazi espositivi, di coworking, sale per attività motorie e per l'Ufficio cultura.

Privo di barriere architettoniche, con un'ottimizzazione energetica degli spazi, dotato di pannelli per l'alimentazione solare, l’edificio si affaccerà su una nuova piazza – che verrà realizzata al termine dei lavori di riqualificazione dell’ex scuola – che diventerà un luogo di aggregazione centrale del territorio comunale. A completamento dell’opera, un ulteriore investimento di un milione di euro per la riqualificazione dell’area esterna, della viabilità circostante e degli allestimenti. “Si tratta di un intervento minuzioso e coerente per un edificio che negli anni ha subito numerosi ampliamenti e diverse ristrutturazioni contraddittorie. Salvare dal degrado e dall’incuria edifici e spazi inutilizzati significa garantire anche maggiore sicurezza per i cittadini” conclude l’Assessore Brusco. 

News

PUA Borgo del Parco - Mambrotta - Procedura VAS

Eccezzionali avversità atmosferiche dei giorni 7,8 e 13 luglio

Convocazione Consiglio Comunale

Ordinanza contingibile e urgente per limitazione uso acqua potabile

Link Utili

Torna all'inizio del contenuto