Con l’inizio dei lavori nel cantiere della TAV tratto Verona-Vicenza, nella giornata di martedì 22 giugno l’Amministrazione comunale di San Martino Buon Albergo ha incontrato gli addetti ai lavori per definire il cronoprogramma e per rimarcare la richiesta di garanzie rispetto agli eventuali disagi per i cittadini.  

“È stato un incontro proficuo in cui abbiamo espresso alcune osservazioni relative ai disagi che potrebbero colpire il nostro territorio con il procedere dei lavori. Abbiamo ribadito la necessità d’installare le barriere fonoassorbenti così da mitigare il più possibile il rumore. Infatti, se al momento i lavori si svolgono esclusivamente durante il giorno, con l’avanzamento degli stessi gli addetti si alterneranno in più turni dalle 6.00 alle 22.00. Abbiamo inoltre riaffermato l’importanza di attuare azioni concrete per limitare le problematiche di natura ambientale connesse alla cantierizzazione dell’opera. Ci è stato assicurato che verranno introdotte misure di contenimento, soprattutto per quanto riguarda le emissioni di polveri, attraverso bagnature continue delle piste. Gli addetti ai lavori del cantiere ci hanno garantito, inoltre, un monitoraggio continuo e costante per ridurre al massimo i disagi per i cittadini di San Martino” spiega Franco De Santi, Sindaco di San Martino Buon Albergo.

Lunedì 28 giugno, inoltre, Iricav 2 procederà con l’installazione di un ponte mobile sulla Rosella dedicato al passaggio dei mezzi da lavoro – con entrata da via Pontara Sandri (adiacente al distributore di benzina) – che permetterà di gestire il traffico di cantiere interamente all’interno dell’area di lavoro, non interessando le vie comunali.

Nel corso dell’incontro l’Amministrazione ha rimarcato la richiesta di interventi di mitigazione ambientale, frutto delle osservazioni presentate e confermate a suo tempo da RFI e Iricav. Si tratta di osservazioni sia di natura ambientale – come la richiesta di monitorare la qualità dell’aria, delle acque di falda e di sorgiva e la mitigazione delle vibrazioni, soprattutto in prossimità di Case Nuove, dove saranno previsti due punti di monitoraggio – che di natura logistica e viabilistica. “Ci sarà qualche disagio per i cittadini, ma i benefici futuri per la mobilità e per lo sviluppo dei servizi saranno notevoli, sebbene come Amministrazione abbiamo più volte – e sempre in maniera ufficiale – manifestato contrarietà al tracciato stabilito perché troppo vicino al centro abitato” conclude De Santi.

News

Nuove modalità di accesso ai servizi dell'Ufficio anagrafe

Consiglio Comunale del 14/09/2021

“E-bike in valle”: 3 week-end alla scoperta delle bellezze del territorio e delle sue specialità enogastronomiche

Convocazione Consiglio Comunale

Link Utili

Torna all'inizio del contenuto