È possibile presentare domanda al Comune per ottenere un buono utile per le spese alimentari, così come previsto da DPCM che assegna a San Martino Buon Albergo un contributo complessivo di 82.884,65 euro per la solidarietà alimentare. 
Si allega il modulo per la presentazione delle richieste, con poche e semplici domande sui dati anagrafici e di conferma dei requisiti di accesso.
In coerenza con l’Ordinanza n. 658/2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, il contributo viene erogato prioritariamente alle persone che non sono già assegnatarie di sostegno erogato da Enti Pubblici (es.: reddito o pensione di cittadinanza, reddito di inclusione, bonus 600 euro,…).
Come previsto dall’Ordinanza gli importi dei buoni saranno di 150 euro per 2 mesi per una famiglia fino a tre componenti e di 350 euro al mese per 2 mesi per le famiglie con più di tre componenti.
Il modulo dovrà essere compilato e inviato in accompagnamento a copia del documento d’identità ai servizi sociali.

Contatti servizi sociali:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Richieste per aiuto sociale: telefono 045/8874225

Fin dall’inizio dell’emergenza epidemiologica del virus COVID-19 lo slancio solidale di diverse realtà del territorio è stato molto forte e partecipato. Per questo motivo il Comune di San Martino Buon Albergo ha aperto un conto corrente bancario dedicato alle donazioni per l’emergenza.

Per donare:
conto corrente Emergenza Covid 19 solidarietà per San Martino B.A.
IBAN  -> IT86 Z030 6912 1171 0000 0301 067

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il nuovo Dpcm 1 aprile dove si prorogano fino al 13 aprile prossimo tutte le misure contenute nei Decreti 25 marzo e 28 marzo sul contenimento anti-coronavirus. 
Nelle 5 pagine del testo vengono riassunte tutte le misure ancora in funzione.
Si allega il documento.

Attachments:
Download this file (100657.pdf)100657.pdf[ ]241 kB

Il Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, ha sottoscritto oggi, venerdì 3 aprile, una nuova ordinanza più restrittiva che prevede, tra gli altri, l'obbligo di mascherine e guanti al supermercato, una stretta sui mercati e conferma l'obbligo di rimanere a distanza di 200 metri da casa.

Si allega l’ordinanza in vigore fino al 13 aprile
Attachments:
Download this file (ordinanza 3 aprile.pdf)ordinanza 3 aprile.pdf[ ]228 kB

Si pubblica in allegato la circolare del Ministero dell’Interno del 31 marzo riportante chiarimenti rispetto alle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
In una nota ufficiale del Ministero di legge che le regole sugli spostamenti per contenere la diffusione del coronavirus non cambiano rispetto a prima.
Si può uscire dalla propria abitazione esclusivamente nelle ipotesi già previste dai decreti del presidente del Consiglio: per lavoro, per motivi di assoluta urgenza o di necessità e per motivi di salute.
La circolare del ministero dell'Interno del 31 marzo si limitata a chiarire alcuni aspetti interpretativi sulla base di richieste pervenute al Viminale. In particolare, si specifica che la possibilità di uscire a camminare con i figli minori è consentita a un solo genitore purché questo avvenga in prossimità della propria abitazione e in occasione spostamenti motivati da situazioni di necessità o di salute.

Restano in vigore ulteriori restrizioni adottate dalla Regione e dal Comune (Si vedano gli articoli: Ordinanza del Sindaco - Coronavirus e Aggiornamento Coronavirus | nuove restrizioni sul territorio
Link alla nota del Ministero https://www.interno.gov.it/it/sala-stampa/comunicati-stampa/regole-sugli-spostamenti-chiarimenti-sulla-circolare-31-marzo
In allegato la circolare 31 marzo

News

Buono spesa solidarietà alimentare

Conto corrente per donazioni Coronavirus

Nuova ordinanza Coronavirus | Regione Veneto 3 aprile

Nuovo DPCM | 1° aprile

Link Utili

Torna all'inizio del contenuto